news
  • slide1
  • slide2
  • slide3
  • slide4
  • slide5
  • slide6
  • slide7
  • slide8
  • slide9
  • slide10
News

News

TORRENTE NURE A CAORSO (PC): PRECISAZIONI DI AIPo

Con riferimento ad articoli apparsi recentemente inerenti il torrente Nure in comune di Caorso, l’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPo) - Area idrografica Emilia Occidentale intende precisare quanto segue.

Oltre a realizzare gli interventi di propria competenza, AIPo ha sempre intrattenuto rapporti positivi con le realtà del territorio, garantendo una presenza attiva e ascolto delle istanze. Anche con i cittadini di Fossadello firmatari del documento, ci sono state occasioni di dialogo diretto. Nei confronti della stessa amministrazione comunale di Caorso, AIPo aveva già manifestato il 5 aprile scorso, con lettera inviata al Sindaco, la propria disponibilità ad un incontro per affrontare i diversi temi sulla sicurezza idraulica del territorio piacentino.

Riguardo alle problematiche citate negli articoli, va innanzitutto ricordato che negli ultimi mesi l’Agenzia ha  effettuato importanti interventi sul tratto arginato del Nure, sia in destra che in sinistra, per rimuovere detriti accumulatisi nel corso della piena del settembre 2015.

Subito dopo l’alluvione è stato infatti realizzato un intervento di somma urgenza per il rispristino della funzionalità idraulica del Torrente Nure nel tratto più compromesso dalla piena, compreso tra il ponte ferroviario Pontenure e l’autostrada A21, per un importo di 250.000 euro. I lavori, conclusosi alla fine del 2015, hanno comportato la rimozione della vegetazione scalzata, operando anche in taglio selettivo, e la ricalibratura della sezione di deflusso.

Accanto a questo primo intervento è stato progettato ed in corso d’esecuzione un intervento d’importanza strategica per la riduzione del rischio residuo ed il miglioramento del sistema difensivo del Nure per un importo di 850.000 euro. Le cave di prestito per la realizzazione del nuovo rilevato arginale sono state individuate all’interno dell’alveo stesso per ottimizzare gli effetti del primo intervento in somma urgenza e ottenere un maggiore grado di officiosità del corso d’acqua, com’ è facilmente verificabile attraversando la Caorsana o la strada per Cortemaggiore.

Nel tratto a valle del ponte autostradale le arginature del Nure si allontanano dall’alveo, diventano argini di rigurgito del Po, e il corso d’acqua scorre all’interno di un ampia zona golenale permettendo il transito delle piene con un adeguato grado di sicurezza.

La criticità evidenziata dai cittadini, seppure non debba essere sottovalutata, riveste un minor grado di priorità. AIPo tuttavia non esclude in futuro di poter intervenire sull’alveo anche in quella zona ma occorre tenere presente che vi sono numerose urgenze e necessità da affrontare per la sicurezza idraulica del territorio piacentino e, di conseguenza, non è facile reperire le risorse necessarie per attuare anche interventi di miglioramento morfologico.

In ogni caso, AIPo ribadisce la volontà di cercare le migliori soluzioni, continuando a interfacciarsi con gli Enti locali e i cittadini.

Circa infine i rifiuti o rottami in alveo, dobbiamo precisare che la loro rimozione non compete al nostro ente.

29/06/2016
Altri articoli...
VISUALIZZA ALTRE NEWS

ARCHIVIO NEWS 2011 - 2006